È con grande piacere che pubblichiamo questo Quaderno Speciale dedicato alla Sicurezza delle costruzioni esistenti. La maggior parte dei contenuti sono tratti dagli atti dei due seminari di novembre sulle costruzioni edilizie esistenti e sulle infrastrutture stradali esistenti.

Nei cinque anni di pubblicazione di IoRoma, questo è l’ottavo numero dedicato ad una specifica tematica. Nel 2015 abbiamo pubblicato un numero speciale dedicato al Controllo e manutenzione delle opere d’arte stradali e ferroviarie, nel 2016 una Raccolta sul Rischio Sismico ed una sul Dissesto Idrogeologico. Nel 2017 uno speciale su Strade e Ponti, una Raccolta sul Nucleare e due speciali sull’Aereospazio e sull’Ingegneria dell’Informazione. Tutti numeri liberamente consultabili presso il sito web della rivista IoRoma.

L’attualità e l’innovazione sono stati sempre i due principali driver per questa tipologia di pubblicazioni che affiancano la Rivista IoRoma dell’Ordine ed i numeri ordinari dei Quaderni.

Questo speciale, con i suoi contenuti, risponde, da una parte, alla sempre maggiore esigenza di sicurezza sulle costruzioni esistenti a seguito degli importanti crolli di quest’anno, dall’altra cerca di dibattere e proporre possibili approcci, soluzioni ed innovazioni che possano fronteggiare le nuove sfide date dalla vetustà delle costruzioni e dal cambio radicale del clima sempre più violento ed ostile.

Per il valore innovativo segnaliamo il contributo sui Criteri di valutazione e interventi con moderne tecnologie sugli edifici esistenti e quello sui sistemi SHM, mentre tutti i contributi dedicati alle costruzioni stradali, ai ponti, ai viadotti e alle grandi infrastrutture e ai relativi collaudi, certificazioni e sicurezza sono di particolare attualità.

Ci auguriamo che questo sforzo continuo, di condivisione con tutta la numerosa comunità degli ingegneri che conta a Roma circa 23.000 iscritti e non solo, possa aiutare e beneficiare le riflessioni attualmente già in corso sui migliori metodi, approcci e tecniche per garantire a priori la sicurezza a tutti i nostri concittadini.

Francesco Marinuzzi, Ph.D.

 

Pin It on Pinterest