LA STORIA

L’Associazione Polisportiva Dilettantistica Ordine Ingegneri di Roma, in breve A.P.D. O.I.R., è stata costituita nel gennaio del 2014, su stimolo del Consiglio dell’Ordine e della commissione open sport, per favorire la pratica sportiva degli iscritti, anche a livello agonistico; infatti, l’affiliazione alle Federazione sportive nazionali non è consentito direttamente all’ordine, ma solo ad associazioni sportive.

Per dare il proprio assenso a porre la propria sede presso quella dell’ordine, il consiglio condizionò questa concessione alla presenza, nel consiglio direttivo dell’associazione sportiva, di almeno due consiglieri dell’ordine, nonché del presidente della commissione sport.

Con grande entusiasmo, ma con la consapevolezza di gettare il cuore oltre l’ostacolo, vista la quasi completa inesperienza dei soci fondatori, fu istituita un’associazione sportiva (non polisportiva), che con l’affiliazione all’Ente di promozione sportiva A.I.C.S. Associazione Italiana Cultura e Sport, poté essere iscritta nel registro del C.O.N.I. delle associazioni sportive riconosciute.

Lo strumento adottato si rivelò ben presto insufficiente per affiliare l’associazione alle federazioni nazionali, in particolare alla Federazione Italiana Gioco Calcio (F.I.G.C.) ed alla Federazione Italiana Tennis, che furono le prime verso le quali nacque il bisogno dicollegarsi; pertanto, dopo solo un anno di vita, si ebbe la necessità di trasformare l’associazione da sportiva in polisportiva, onde poter costituire le sezioni dedicate a ciascuno sport da far riconoscere formalmente.

Nacque così l’A.P.D. O.I.R. nella sua attuale conformazione.

 

LE ATTIVITÀ

L’A.P.D. gestisce al momento, le seguenti discipline sportive:

  • atletica leggera (corsa e fitwalking),
  • calcio femminile a 5,
  • calcio maschile (a 11 agonistico ed amatoriale, a 7/8 over 40),
  • escursionismo,
  • tennis.

Di queste attività si parla più diffusamente negli articoli redatti dai responsabili di disciplina, ai quali si rimanda.
Sono in rampa di lancio, con delle manifestazioni anche:

  • golf,
  • tiro con l’arco.

Per attivare il gruppo di ingegneri golfisti, il prossimo 25 maggio, presso il Golf Nazionale, è organizzato il primo trofeo di golf dedicato agli ingegneri; il programma prevedrà sia una gara aperta a tutti i tesserati FIG, con premi speciali per la categoria ingegneri, sia un’attività di avviamento al golf per far provare i neofiti l’emozione del green.

Gli interessati possono annunciare la propria adesione con una mail all’indirizzo ingegnerigolfisti@gmail.com.

Per il tiro con l’arco, è stata effettuata una simpatica giornata di prova presso la Società Arcieri Sagittario Roma ad ottobre 2017. L’esperienza sarà ripetuta nella prossima primavera; maggiori informazioni saranno tempestivamente fornite tramite la newsletter dell’ordine.

 

IL CALCIO

In qualche maniera, il calcio, insieme al tennis, è stato il motore primario grazie al quale si è giunti alla nascita dell’associazione; Roberto Pavoni narra nel suo articolo, in qualità di testimone fin dalla prima ora, la genesi della squadra dell’ordine.

Attualmente l’associazione gestisce una squadra di calcio maschile che disputa il campionato federale. Siamo partiti quattro anni fa dalla terza categoria, con i giocatori contati; è nella memoria dei presenti l’età della panchina della prima partita ufficiale: oltre 160 anni in tre!

Dopo le iniziali sofferenze e gli errori compiuti, la squadra è cresciuta; non tanto per meriti sportivi, quanto per la serietà e correttezza che ci ha contraddistinti, quest’anno abbiamo meritato l’iscrizione alla prima categoria.

L’esperienza fatta ad un livello agonistico più elevato, ha accelerato la maturazione della squadra, che l’ha portata, in rapida successione, a vincere tutti i trofei nazionali riservati agli ingegneri: Scudetto 2017, Coppa Italia 2018, Supercoppa 2018 e Champions delle Professioni 2015, 2016 e 2018.

Gli ottimi risultati conseguiti nel calcio a 11 con questo approccio, vogliono essere trasportati anche nel campionato nazionale over 40, che quest’anno sarà 8 contro 8; pertanto, in questa stagione è stata iscritta al prestigioso campionato amatoriale Trofeo del Petrolio anche una nostra rappresentativa, per preparare la partecipazione al prossimo campionato nazionale di Sassari 2019 nel migliore dei modi possibile.

Per rendere più competitiva la squadra, siamo sempre alla ricerca di talenti fra i colleghi, sia neo iscritti, sia over 40; chi vuole farsi avanti, può scrivere alla casella di posta elettronica calcio.apd.oir@gmail.com.

La pratica sportiva, però, ha una rilevante influenza anche in quella professionale.

Nelle chat di gruppo delle squadre non raramente si inviano richieste di ricerca di colleghi competenti in settori specifici; sono nate, così, collaborazioni, sono stati offerti ed accettati posti di lavoro, sono stati firmati contratti di consulenza. Insieme all’amicizia, sono cresciuti anche gli ingegneri.

Esempi similari sono stati senz’altro vissuti anche nei gruppi di colleghi che praticano altri sport, ma la peculiarità dello sport di squadra per eccellenza, forse è maggiormente significativa.

 

LE PROSPETTIVE FUTURE

Il primo impegno che si intende assolvere nel prossimo futuro è quello di rimediare ad un difetto di informazione; abbiamo imparato che l’offerta sportiva già disponibile non è stata sufficientemente diffusa tra tutti gli iscritti. Questo numero della nostra rivista ha anche l’obiettivo di allargare il numero di destinatari di questa offerta per coinvolgere più colleghi ed ampliare la rete che è stata creata.

In secondo luogo, c’é l’interesse di aumentare il numero di sport disponibili per i colleghi. All’interno dell’amplissimo numero di iscritti all’ordine di Roma, ci sono tutte le competenze sportive, oltre che ingegneristiche; ci sono discipline che sono ampiamente praticate, come lo sci, il ciclismo, pallacanestro e pallavolo, le arti marziali, il ballo, ma ancora non si è candidato un collega che organizzi e tiri le fila del gruppo di appassionati.

Fatevi avanti!

Il sogno, però, è il circolo sportivo degli ingegneri, la casa nella quale praticare le attività sportive, il luogo dove incontrarsi, coltivare le amicizie, generarne di nuove, consolidare il senso di appartenenza e di gruppo.

Chi fosse a conoscenza di opportunità di acquisire o prendere in gestione centri sportivi è pregato di comunicarlo all’ordine.

 

I FINANZIAMENTI

Le attività sportive sono sostanzialmente autofinanziate; l’ordine assolve alle spese relative alla partecipazione ai campionati nazionali e contribuisce alle premiazioni dei tornei dell’ordine.

Per favorire la massima partecipazione, l’iscrizione all’A.P.D. è stata fissata in 10 euro all’anno; questo importo è sufficiente solo per pagare l’iscrizione alle federazioni e le spese correnti.

Con oltre 22.000 iscritti, se ricevessimo 5 euro a persona per anno, avremmo riccamente finanziato tutto le attività sportive già in essere e, probabilmente, anche quelle future.

Per sostenere i costi dell’attività sportiva, sicuramente, la strada principale finora utilizzata è l’erogazione liberale. Ai contribuenti che sostengono l’associazione sportiva con questa modalità, il nostro ordinamento riconosce delle agevolazioni fiscali sotto forma di deduzioni dal reddito imponibile IRPEF; in particolare, queste erogazioni, fino ad un massimo di 1.500 euro all’anno, beneficiano di una detrazione del 19%. É richiesto che il versamento avvenga tramite bonifico bancario; l’A.P.D. rilascerà regolare ricevuta a comprova del versamento.

Altra modalità da tenere in considerazione è la sponsorizzazione.

Il contratto di sponsorizzazione rappresenta, per diverse aziende, uno dei metodi migliori per fare “branding”. La sponsorizzazione nell’ambito dell’ordine degli ingegneri può essere molto apprezzata dalle imprese, vista la platea qualificatissima alla quale perviene il messaggio. Inoltre, l’attività, sia locale che nazionale, consente di veicolare il messaggio pubblicitario in consessi molto più ampi; si pensi, ad esempio, che la partecipazione al campionato nazionale degli ingegneri offre l’opportunità di associare il proprio marchio ad una competizione che coinvolge oltre un migliaio di ingegneri provenienti da tutta Italia.

In aggiunta al ritorno pubblicitario, volto a rafforzare l’immagine presso il pubblico, attraverso la sponsorizzazione è possibile alleggerire il carico fiscale grazie alla deducibilità fiscale dei costi sostenuti.

Negli anni trascorsi, abbiamo ottenuto sponsorizzazioni da imprese di costruzioni, società di ingegneria, fornitori di servizi energetici, ecc., ma il difficile momento economico, specie nel settore delle costruzioni, ha reso asfittiche le opportunità.

Confidiamo che i colleghi possano cogliere, nello svolgimento della propria attività professionale, delle aziende potenzialmente interessate ad instaurare una collaborazione in tal senso ed instradarle verso questa possibilità.

 

CONCLUSIONI

Il nostro ordine si è dotato di uno strumento per favorire l’attività sportiva degli iscritti, ma, soprattutto, lo spirito di squadra e l’appartenenza ad un gruppo; siamo aperti a ricevere consigli e suggerimenti per migliorare la qualità di quanto proposto e fatto. Il successo di questa associazione si basa sulla fiducia che i colleghi svilupperanno nei confronti del lavoro svolto.

 

A cura di Ing. Massimo De Iorio